Skip to content

Enti del terzo settore
e aziende inclusive e accessibili:
i percorsi per diventarlo

Parità di genere: enti e aziende italiane sono ancora molto lontane da questo risultato. E quando si parla di inclusione in senso ampio la situazione non è per niente migliore. Le persone razzializzate, con disabilità o malattia cronica, con corpi grassi o non conformi, queer e LGBTQIAP+ sono sempre ai margini della narrazione, delle aziende e della società. Eppure costituiscono nicchie di mercato in crescita. Le aziende con un alto tasso di diversity al loro interno sono più creative, innovative e apprezzate da una clientela sempre più attenta a questi valori.
Una donna in giacca, elegante, con fogli tra le mani.

Bussola, corso di inclusione e accessibilità web per freelance, PMI e terzo settore

Un corso base per aiutare freelance, piccole e medie aziende, associazioni, fondazioni, enti no profit a orientarsi nel mondo dell’inclusione e dell’accessibilità web:
  • per avere tutti gli strumenti di base per sviluppare (o supervisionare) una comunicazione inclusiva e accessibile, soprattutto sul web: strategia, copy, immagini, social media, sviluppo web
  • per imparare a usare gli strumenti e le piattaforme in modo accessibile e inclusivo
  • per capire come sviluppare una strategia di comunicazione inclusiva e accessibile, a iniziare da dati (e dalla loro rappresentazione).

Legenda, consulenza per aziende ed enti no profit

Legenda è una consulenza per associazioni, fondazioni, aziende interessate a:
  • allineare comunicazione e marketing ai propri valori di accessibilità e inclusione
  • esplorare nuove nicchie di mercato ancora inesplorate in Italia
  • adeguarsi alle normative europee sull’accessibilità digitale prima che sia troppo tardi.
Partiamo da un minimo di due ore per valutare insieme la situazione e capire le priorità. E poi, se vuoi, costruiamo insieme un percorso.
Un uomo di età alta con i baffi, gli occhiali e un cappello, si sorregge con un bastone.
Donna nera con capelli fucsia e un corpo grasso che fa yoga.

Margine, team building per costruire in azienda o enti no profit diversità e inclusione

Una giornata di team building per piccole e medie aziende, associazioni, fondazioni, enti no profit:
  • perché missione, visione, valori non siano solo parole vuote, ma una realtà concreta e vissuta
  • per ragionare sull’identità di ciascuna persona che fa parte dell’azienda, dell’ente no profit o della divisione
  • per mettere subito in pratica la diversità e l’inclusione nella propria squadra, con un’attività di team building.

“Il privilegio non è di per sé un male; ciò che conta è ciò che ne facciamo.”

bell hooks

Abbiamo condiviso un pezzo di strada